HOMELUOGHI D’INTERESSELA PENISOLA DI SHIMABARA

LA PENISOLA DI SHIMABARA

Questa penisola non solo ospita a Unzen il primo parco nazionale e il primo Geoparco (Unzen Volcanic Area Global Geopark) mai riconosciuti in Giappone, ma è un luogo famoso per la storia che lo caratterizza e attira turisti in tutte le stagioni. Osserva il vapore che evapora dalle solfatare di “Unzen Jigoku” (letteralmente “Inferno di Unzen”), visita il museo sul disastro vulcanico di Unzen dove puoi provare in prima persona la potenza del vulcano; rilassati nelle varie sorgenti termali sparse in tutta la penisola o fai una passeggiata in un’antica città feudale con castello.

Passo di Nita, Unzen

Passo di Nita, Unzen

Queste montagne sono famose per le azalee in primavera, per il verde brillante delle colorazioni estive, per le foglie color cremisi in autunno e i ricami della brina d’inverno. Sali sulla cima del monte con la teleferica e immergiti in una vista mozzafiato su mare e montagne. Un nuovo percorso, aperto di recente, permette di fare escursioni osservando una varietà di fiori colorati e uccelli selvatici, sovrastati dalla maestosità del monte Heisei Shinzan, formato nel 1990 a seguito dell’ultima grande eruzione del vulcano Fugendake.

Unzen Jigoku(“Inferno di Unzen”)

Unzen Jigoku (“Inferno di Unzen”)

Divertiti a osservare fumi e zampilli d’acqua provenienti dalle calde sorgenti termali che evaporano dal suolo sulfureo, passeggiando su un percorso creato apposta per i visitatori che attraversano nuvole di fumo bianco. Contempla la splendida opera di madre natura nel luogo nevralgico per l’attività vulcanica e ammirane la bellezza ascoltando il cinguettìo degli uccelli in lontananza. Unzen è uno dei luoghi termali più famosi in Giappone e rappresenta la prima meta turistica creata apposta per attirare visitatori stranieri.

Bagni termali (Onsen)

Bagni termali (Onsen)

La penisola di Shimabara offre tre tipi di aree termali del tutto naturali che presentano caratteristiche diverse. Le sorgenti termali di Shimabara, collocate nella regione orientale della penisola sono con le bollicine, mentre quelle saline di Obama, situate nel lato occidentale, sono famose per avere la più lunga banchina (105 m) in cui si possono immergere i piedi stando seduti ammirando il mare. Infine, a Unzen, nella zona centrale della penisola, ci si può rilassare nei bagni di sorgenti termali sulfuree. Provale tutte e tre e ti sentirai ringiovanito!

Il castello di Shimabara

Il castello di Shimabara

Questo castello ospita un museo in cui sono esposte spiegazioni sulle arti tradizionali, sulla la storia dei samurai e dei cristiani. Preziosi artefatti che testimoniano le persecuzioni cristiane lasceranno sicuramente un segno nella tua memoria. Nel castello si possono indossare costumi da ninja o samurai, e scattare fotografie dei famosi fiori giapponesi, come i ciliegi e i fiori di loto che galleggiano nelle acque che circondano il castello.

Le antiche residenze dei samurai

Le antiche residenze dei samurai

In direzione ovest rispetto al castello si trovano alcune antiche residenze di samurai conservate nel loro splendore. Completano lo scenario circostante sorgenti d’acqua che percorrono i canali della città.

La città delle carpe che nuotano

La città delle carpe che nuotano

Shimabara è rinomata per la purezza delle sue sorgenti d’acqua controllate con cura dai suoi abitanti. Nishikigoi, carpe colorate di varie dimensioni popolano i ruscelletti che scorrono attraverso la città, denominata per questo “città delle carpe che nuotano”, un’attrazione suggestiva che attira non pochi curiosi.

Il museo commemorativo del disastro di Unzen

Il museo commemorativo del disastro di Unzen

Questo museo illustra la storia del vulcano Fugendake, e offre la possibilità di sperimentare interattivamente la potenza del vulcano durante la sua ultima esplosione, vi si trovano inoltre resti di case distrutte e in parte interrate da lava e detriti vulcanici.

Penisola di Shimabara
biglietto giornaliero valido su treni e bus Shimatetsu, compagnia dei trasporti di Shimabara

Biglietto giornaliero (One Day Pass)
Come muoversi con treni e bus a Shimabara:
Gli spostamenti nella penisola di Shimabara sono possibili con treni e bus, i cui percorsi raggiungono anche l’aeroporto di Nagasaki.
Biglietto giornaliero (One Day Pass)
Un biglietto giornaliero al prezzo di 1200 yen permette a turisti stranieri di viaggiare illimitatamente su tutte le linee di treni e bus Shimatetsu, anche sulla linea bus che collega l’aeroporto di Nagasaki a Shimabara.
Dove si può acquistare:
Il biglietto giornaliero si può acquistare da tutti i rivenditori autorizzati dentro l’aeroporto di Nagasaki, all’interno del Shimatetsu Bus Terminal Hotel (davanti alla stazione di Isahaya), nel porto di Shimabara, alla stazione di Shimabara, al Terminal dei bus di Unzen, al Terminal dei bus Shimatetsu di Obama e nel porto di Kuchinotsu.
Come usarlo:
Durante la prima corsa strappa il tagliando e inseriscilo nel contenitore dei biglietti a fianco dell’autista, nelle corse seguenti mostra semplicemente il tuo biglietto al conducente, al momento di scendere dal mezzo.