HOMELUOGHI D’INTERESSEISOLE DI NAGASAKI

ISOLE DI NAGASAKI

Nagasaki vanta il maggior numero di isole abitate in tutto il Giappone punteggiate nella zona orientale da cimeli storici e culturali. Animali selvatici molto rari dimorano nelle sue foreste sempre verdi e ci sono percorsi di pellegrinaggio in cui si possono visitare templi, chiese, imparare arti e artigianato tradizionale. Scala una montagna per ammirare indimenticabili tramonti, tuffati ed esplora la vita marina in acque smeraldine oppure rilassati semplicemente sulle bianche spiagge sabbiose. Le numerose chiese presenti sulle isole di Goto e l’isola di Nozaki a Ojika fanno parte dei siti candidati al riconoscimento a patrimonio culturale mondiale e vale sicuramente la pena visitarli.

Iki

Iki

Iki, è un’isola caratterizzata da una natura immacolata e le sue leggende ti trasporteranno attraverso le meraviglie del Giappone antico. L’isola di Iki si trova a nord di Kyushu nel mare di Genkai, all’interno di quello che sta per essere riconosciuto come Parco Nazionale di Iki-Tsushima. Esplora i resti degli antichi insediamenti giapponesi risalenti a oltre duemila anni, scopri il mito della creazione del Giappone visitando gli oltre 150 templi shintoisti e lasciati affascinare dalle spiagge immacolate e dal mistero che avvolge le sue isole disabitate. Perle gastronomiche tra cui freschissimi frutti di mare, altre specialità prelibate ed eccellenti shōchū (liquori di riso) completeranno il tuo soggiorno.

L’arcipelago di Goto

L’arcipelago di Goto

L’arcipelago di Goto si trova nelle acque bagnate dal mare cinese orientale, ad ovest dalla città di Nagasaki e comprende 140 isole. Le quattro isole principali sono Fukue, Hisaka, Naru, Wakamatsu e Nakadori. Un viaggio in queste isole ti emozionerà in modo diverso rispetto alle esperienze che puoi fare in grandi città. Goditi la vista di una chiesetta in un’insenatura, il panorama paesaggistico visibile dalle montagne a picco sul mare, e non perderti le acque turchesi che accarezzano delicatamente i bagnasciuga delle innumerevoli spiagge con sabbia soffice come il velluto. Le chiese nelle isole di Goto fanno parte dei “Siti Cristiani Nascosti nella Regione di Nagasaki”, candidati al riconoscimento a patrimonio culturale mondiale UNESCO. Un’altra peculiarità delle isole di Goto è la deliziosa gastronomia che le caratterizza, ricca di freschissimo pesce e frutti di mare, e la pasta udon stirata a mano e intrisa di olio di camelia, pianta che cresce rigogliosa in queste isole.

Tsushima

Tsushima

L’isola di Tsushima rappresenta il territorio giapponese più vicino alla Corea del Sud ed è per questo che nel corso della storia ha svolto un ruolo di importante collegamento culturale e commerciale tra il Giappone e la Corea del Sud. L’89% del suo territorio è coperto da foreste e l’isola è una meta ambita da appassionati della natura che adorano escursioni nella sua flora copiosa con la sua fauna variegata. I più fortunati potrebbero incontrare anche il gatto leopardo di Tsushima, una specie in via di estinzione. Le sfumature blu dei suoi mari, le sue fitte montagne verdi e i suoi siti storici attirano tutto l’anno sia turisti giapponesi che stranieri.

Ojika

Ojika

Riconosciuto tra i “più bei villaggi giapponesi”, il villaggio dell’isola di Ojika conserva tuttora bellissime case tradizionali abitate da persone estremamente carine e ospitali che contribuiscono a rendere un soggiorno in quest’isola ancora più piacevole.

Nozaki

L’isola di Nozaki, ora abitata solamente da cerbiatti selvatici, è facilmente raggiungibile in barca da Ojika ed è stata trasformata in un luogo in cui si possono apprendere varie nozioni sulla natura. In passato era uno dei luoghi in cui si rifugiarono i cristiani nascosti e lo testimonia la chiesa di Nobuki che si staglia in cima a una collina sovrastando i resti degli antichi villaggi dell’isola. Questo è il posto perfetto per un viaggiatore curioso e solitario.